testa3
item3

Scarica la brochure e lo 

 

Il primo portatore dell’impulso antroposofico nella nostra terra fu il Sig. Fernando Lomatire di Sava. Entusiasmato dalla filosofia di Rudolf Steiner cominciò a coltivare i principi e trovò terreno fertile in un gruppo d’amici e conoscenti. Costoro infervorati dalle nuove possibilità intraviste si attivarono per promuovere la conoscenza umana che queste idee sottendevano.
Dapprima cautamente, e poi sempre più incuriositi, i partecipanti di questo gruppo ad un certo punto decisero di conoscere “dal vivo” una realtà pedagogica steineriana. Noleggiarono un autobus e partirono diretti ad Oriago di Mira per visitare la scuola steineriana del luogo.
La visita splendidamente guidata da Salvatore Colonna, presidente della scuola e della federazione delle scuole Rudolf Steiner in Italia, accese ancor più l’entusiasmo di tutti, e già sulla Via del ritorno si programmavano i futuri passi. Tutto questo fermento condusse il 24 Maggio 1993, alla costituzione dell’associazione pedagogica steineriana “Giardino degli Ulivi” con sede in Sava (Ta). All’evidente inesperienza culturale dei soci si tentò di porre rimedio appoggiandosi ad un forte sentimento per la bontà dell’iniziativa ed ad una ferrea volontà di realizzazione. In breve tempo nacque un asilo d’infanzia presso la casa di campagna generosamente messa a disposizione da Fernando Lomartire, nel frattempo divenuto presidente dell’associazione. Il 4 ottobre 1993 giorno di San Francesco, venne inaugurato l’asilo con quattro bambini. Padrini dell’evento furono l’indimenticato Salvatore Colonna e la maestra Anna Maria Zuccherato. Notevoli furono le difficoltà nel corso degli anni:

• l’ostracismo del mondo cattolico;

• i diversi cambi di sede (Sava, Manduria presso l’Istituto Jack London e Manduria attuale sede);

• l’aridità culturale e sociale del territorio in cui si opera

Nonostante tutte queste avversità l’associazione/scuola ha resistito e resiste e con incoraggiante soddisfazione, registra a tutt’oggi la presenza di circa 60 bambini, distribuiti tra asilo e classi elementari e medie, condotti da una decina di insegnanti e il sostegno di molti genitori; oltre a un corso di formazione Waldof ed una viva attività culturale, tutto svolto presso l’attuale sede di Manduria concessa in comodato gratuito da un imprenditore locale.
Prossimo obiettivo dell’associazione è il definitivo cambio di sede e per tanto, si stanno coltivando alcuni importanti progetti che impegneranno al massimo le forze fisiche, animiche e spirituali, nel tempo sviluppate.

 

Gestione

La scuola privata “La Fonte” comprende Asilo di infanzia, classi Elementari e Medie. Possiede un ampio spazio giochi attrezzato e diversi fabbricati: aule, laboratorio artistico, teatro, rimessa agricola, è inoltre sede dell’associazione “Giardino Degli Ulivi”. La gestione pedagogica è affidata a un Collegio insegnanti, mentre la gestione economico-amministrativa è affidata a un Consiglio di amministrazione eletto da tutti i soci dell’ Associazione “Il Giardino Degli Ulivi” riuniti in assemblea. Laddove le competenze si intersecano es.: necessità di nuovi edifici, nuove assunzioni qualificate, strategie di sviluppo, il Consiglio di Amministrazione e il Collegio insegnanti collaborano. L’Associazione “Giardino degli Ulivi” promuove iniziative atte a creare un terrenoculturale, sociale ed economico intorno alla scuola sul quale la scuola stessa possa poggiare, crescere e svilupparsi sanamente.

Cenni sui principi steineriani

Società

I principi steineriani in ambito sociale prevedono una triarticolazione dell’”Organismo sociale” ovvero una chiara distinzione tra elemento prettamente culturale, elemento giuridico ed elemento economico.
Questi elementi devono di necessità poter collaborare in maniera viva affinchè qualcosa di sano si crei, ma proprio perché collaborazione sana e feconda ci sia, bisogna che questi elementi abbiano ognuno un proprio organo con cui operare e uno specifico settore di cui occuparsi senza “invasioni di campo” o “interferenze” reciproche.

I - Una scuola ad esempio ha a che fare principalmente con l’elemento culturale e dovrà essere il più possibile Libera da pressioni politiche, economiche, religiose o d’altro genere per poter operare in maniera feconda; dovrà potersi reggere su se stessa, su una cultura pedagogica tratta dall’uomo e che abbracci tutto l’uomo.

II - Ugualmente una associazione, se economicamente vorrà essere autosufficiente, dovrà contare su un vero effettivo interesse fraterno di ogni socio per l’altro. Solo allora, da comuni interessi, necessità, impulsi e pensieri potranno scaturire giuste iniziative.

III - Infine una società (ambito giuridico) per essere veramente giusta verso ognuno in maniera equa, dovrà studiarsi di dare a ognuno quanto gli spetta e lo potrà fare riferendosi all’intimo senso umano di giustizia, al fatto che ognuno si senta e possa sempre sentirsi sede di giusti diritti e doveri.

Vita Sociale

In una iniziativa steineriana sia essa associazione o scuola ognuno, a secondo del compito che svolge e della “veste che indossa” ha sue specifiche mansioni.

• Gli insegnanti riuniti settimanalmente in collegio approfondiscono il lavoro di formazione e le conoscenze di base della pedagogia, esercitano attività artistiche e ritmiche, meditano sugli alunni, curano i rapporti con l’associazione.

• Gli amministratori si incontrano regolarmente tra loro e, a scadenze definite, con gli insegnanti per studiare insieme i principi della filosofia steineriana

• Antroposofia e per aiutarsi ad attuarla pienamente nella pratica. Elaborano con gli insegnanti (per quanto riguarda la scuola) o da sé, una strategia di sviluppo dell’associazione che poi illustrano ai soci per quanto riguarda tempi, modi e criteri che ritengono opportuni.

Si attivano socialmente per procurare i mezzi di sostentamento dell’associazione, della scuola e di altre iniziative (Seminario di formazione, scuola e altre iniziative economiche, scientifiche, ecc), danno modo ai soci di esprimersi in gruppi e assemblee) e di presentare le singole iniziative da discutere, presentano ogni anno conti spese preventivo e consuntivo.
Si occupano dell’elemento giuridico dell’amministrazione e del bilancio ma anche dello Spirito sociale secondo l’Antroposofia

• I soci (genitori ma non solo) si riuniscono regolarmente in Assemblea dove vengono informati dai responsabili dell’andamento della Associazione, della Scuola e delle varie iniziative.

Condividono insieme necessità, desideri e problematiche da affrontare. Decidono, su proposte del Consiglio, su temi capitali come approvazione del bilancio, aumento di capitale e modi di attuazione, strategie di sviluppo, idee da perseguire, priorità, gruppi di sostegno...
In altri momenti, ogni tre anni eleggono i loro rappresentanti, vigilano sul sano spirito sociale e sull’idea dell’iniziativa.

Ovviamente i soci, che sono stati, sono e devono restare i veri promotori dell’iniziativa stessa, hanno il dovere, ma anche il diritto di informarsi pienamente di tutto quanto riguarda l’Associazione e il suo buon andamento nonché il dovere di partecipare ad essa con sano intelletto, sano sentimento e sana attiva iniziativa cercando di sciogliere, anche come individui, i nodi di contrasto che via via si presentano. Solo così il lavoro di tutti, impiegato per l’insieme, può tornare fecondo a beneficio di ognuno.

imgmenu2

primo settennio – giardino d’infanzia

secondo settennio

terzo settennio


pedagogia curativa


euritmia


alimentazione e salute


biodinamica


libreria-cartoleria

koinelogo1

imgmenu

 

Studio sulla Pedagogia Steineriana
Ogni lunedì dalle 16,30 alle 17,45
dalle 17,45 alle 19 corso di BAMBOLA

Conduttore: Anna Milizia
Insegnante Steiner-Waldorf

Gruppo di Studi Antroposofici
Ogni martedì dalle 18,00 alle 19,30

Conduttore: Nicola Tito Marin
Insegnante Steiner-Waldorf

 

 

 

imgmenu1

educazionewaldorf.it

rudolfsteiner.it

INSWAP
International Networf
of Steiner Waldorf Pasrents

asilo steineriano il Girotondo

Associazione per l'Agricoltura
Biodinamica - Puglia e Basilicata

 

 

web master: matteolaudisa.it

item3a
item3a1
item3a1a
item3a1a1
item3a1a1a
item3a1a1a1
item3a1a1a1a
item3a1a1a1a1
imgmenu2 koinelogo1